Castellammare del Golfo. Al via il progetto “Spiagge Pulite”

Le spiagge cittadine pulite da chi ha difficoltà economiche: anche quest’anno, l’amministrazione comunale di Castellammare del Golfo ha avviato il progetto di pubblica utilità “Spiagge pulite”. Un modo per garantire la pulizia quotidiana di tutte le spiagge del paese, dalla Plaja a Guidaloca, Mazzo Di Sciacca, Petrolo, Campana, Cala marina e contemporaneamente dare un risvolto sociale al servizio ambientale che permette di offrire supporto economico a cittadini con disagio economico. Il bando di selezione, infatti è rivolto a cinquanta soggetti che hanno i requisiti indicati nel regolamento comunale dei Servizi Sociali che prevedono: basso reddito, gli anni di disoccupazione, figli a carico. “Il progetto –affermano il sindaco Nicolò Coppola e l’assessore Salvo Bologna- è ormai collaudato e unisce il servizio ambientale a quello sociale, ma stiamo avviando anche altre forme di coinvolgimento in attività sociali in modo da dare ulteriori risposte ai castellammaresi in difficoltà. Si tratta di progetti di pubblica utilità ma anche di politiche di integrazione socio sanitaria, con i fondi della legge 328, con i quali abbiamo chiesto al comitato dei sindaci la predisposizione di borse lavoro per disagiati che andranno ad integrare le opportunità offerte dai diversi bandi comunali rivolti a chi ha disagio economico-sociale. Stiamo tentando di offrire percorsi lavorativi diversificati –spiegano Coppola e Bologna- che riteniamo di poter attivare anche grazie al potenziamento del personale dell’ufficio Servizi Sociali”. I cittadini selezionati dovranno provvedere alla pulizia quotidiana delle spiagge, fino a settembre: lavoreranno quattro ore al giorno per complessive 160 ore con un compenso di 800 euro. L’avviso già pubblicato prevede che l’istanza di partecipazione venga redatta su apposito modulo scaricabile dal sito internet del Comune (http://www.comune.castellammare.tp.it/avvisi/af/bando_Spiagge_Pulite_202015.pdf) o da ritirare presso l’ufficio Servizi Sociali, da inviare con raccomandata o presentare all’ufficio protocollo di corso Bernardo Mattarella, entro il 28 maggio 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy