Torna la marcia della Pace diocesana: partirà da Isola delle Femmine

Dopo il lungo periodo di emergenza sanitaria, riprende l’annuale iniziativa della Marcia della Pace.

L’appuntamento è stato programmato per venerdì 30 dicembre alle ore 17.00 presso il “Giardino della Memoria” di Isola delle Femmine, luogo particolarmente evocativo, in quanto lì trovarono la morte il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta Rocco Di Cillo, Vito Schifani e Antonio Montinaro.

Da lì il corteo si muoverà verso la chiesa madre di Isola delle Femmine. Nella Piazza antistante il luogo di culto i partecipanti si fermeranno per innalzare al Dio della Pace la loro preghiera. Interverranno i vari rappresentanti delle diverse religioni che hanno dato adesione e l’Arcivescovo di Monreale Mons. Gualtiero Isacchi.

L’iniziativa è organizzata da Don Angelo Inzerillo, direttore dell’ufficio pastorale per i problemi sociali e il lavoro, nonché parroco di Villagrazia di Carini e della parrocchia San Giuseppe alla Stazione.

“La pace è qualcosa di interesse primario, una sfida ineludibile, una speranza immensa sottolinea don Angelo Inzerillo- viviamo in un tempo difficile caratterizzato dal conflitto tra Ucraina e Russia che sta provocando morte, distruzione, sofferenza. È un tempo caratterizzato anche da moltissimi altri conflitti sanguinosi di cui i media non danno alcuna notizia. Il nostro Vescovo Gualtiero – prosegue don Angelo – ha accolto subito la proposta di ripristinare la Marcia della Pace, chiedendo che venissero coinvolti anche gli altri Uffici pastorali diocesani, in particolare il Servizio per la pastorale giovanile e l’Ufficio catechistico, affinché all’evento partecipino tutte le persone di buona volontà”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy