Emergenza rifiuti, l’Asp da ok ad ordinanza per conferire indifferenziato a Bellolampo

Il dipartimento Prevenzione dell’Asp di Palermo ha dato parere igienico-sanitario favorevole alla bozza di ordinanza predisposta dal sindaco di Palermo Roberto Lagalla per il ricorso temporaneo a speciali forme di gestione dei rifiuti ai fini dell’utilizzo della discarica di Bellolampo per il conferimento dell’indifferenziato raccolto nei comuni del golfo di Carini e del partinicese fino al prossimo 26 gennaio. Ciò nonostante il primo cittadino di Palermo non ha ancora firmato l’importante provvedimento che consentirebbe soprattutto ai grossi centri come il comune di Carini, di uscire dall’emergenza rifiuti in cui è incappato per l’impossibilità di conferire i rifiuti. 

Il Sindaco Giovi’ Monteleone ha sollecitato gli uffici del Prefetto, in via di insediamento, mentre l’Arpa farà il sopralluogo oggi, per poi dare il parere per il conferimento a Bellolampo in giornata che seguirebbe quello favorevole dell’Asp già arrivato in mattinata. Nel frattempo la situazione igienico sanitaria sta andando fuori controllo. “Se non si interviene al più presto – afferma il primo cittadino di Carini – la settimana prossima si rischia di sospendere le lezioni. L’auspicio è che il Sindaco di Palermo possa firmare al più presto l’ordinanza di conferimento a Bellolampo e uscire dall’ennesima situazione di emergenza. Ieri – prosegue il sindaco Giovi Monteleone – con l’Assessore Regionale all’Energia e Rifiuti Di Mauro – abbiamo avuto una conversazione telefonica, durante la quale mi ha confermato la sua attenzione rivolta ai dirigenti di ARPA ed Asp, per sollecitare i pareri necessari ad accompagnare l’ordinanza sindacale con la quale ci si aspetta che il sindaco di Palermo Lagalla autorizzi l’accesso al conferimento a Bellolampo”.

Oltre ai vertici di Arpa e Asp, l’Assessore Di Mauro si è messo anche in contatto con il capo di Gabinetto del Sindaco Lagalla, per raccomandare sollecitudine nella firma dell’ordinanza non appena pervenuti pareri. 

“Attendo sviluppi – conclude il sindaco Monteleone – dal momento che i Sindaci ci siamo premurati di segnalare al Prefetto di Palermo la pericolosità dell’attuale situazione igienico sanitaria causata dalla mancata raccolta indifferenziata nei Comuni della SRR”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy