Partinico, ladri di mango sorpresi dai carabinieri in c.da Incandela

Ladri di frutta esotica fermati a Partinico. Sono stati sorpresi dai carabinieri mentre trasportavano circa 1.500 kg di mango che avevano rubato in un fondo di contrada Incandela, poco distante dal luogo del controllo. Si tratta di tre palermitani già conosciuti dalle forze dell’ordine poiché ritenuti gravemente indiziati di furto aggravato per episodi analoghi. Sembra quasi assurdo che qualcuno vada a rubare i frutti dagli alberi, ma purtroppo è un evento molto più frequente di quanto si possa immaginare. E non parliamo di tre, quattro frutti da consumare sul posto se si ha fame, ma di centinaia di chili  sottratti e rivenduti a nero. La refurtiva, il cui valore è stato stimato complessivamente in circa 7 mila euro, è stata riconsegnata al legittimo proprietario.  I tre malviventi, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, sono stati trattenuti in caserma fino alla celebrazione del rito direttissimo. Il Giudice del Tribunale di Palermo, che ha convalidato gli arresti, ha sottoposto i tre in attesa di giudizio alla misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza. La delinquenza, in campagna come in città, è un problema diffuso e per un agricoltore, il cui mestiere è molto faticoso e non sempre remunerativo, subire un furto simile significa vanificare mesi di duro lavoro. Fortunatamente il proprietario dei mango trafugati, grazie all’intervento dei carabinieri, è riuscito a recuperare tutto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy