Borgetto, tripudio di fedeli per il centenario dell’incoronazione della Madonna del Romitello (Video)

I temporali di fine agosto che ieri sera si sono abbattuti anche su Borgetto, hanno impedito il rientro al santuario del Venerato quadro della Madonna Addolorata del Romitello. La sacra immagine è rimasta in Chiesa Madre, dove ha celebrato messa l’Arcivescovo emerito di Monreale Mons. Michele Pennisi.  Di conseguenza sono stati rinviati a data da destinarsi sia il pellegrinaggio comunitario per riportare a spalla il quadro della Vergine a Romitello, che  la celebrazione dei Solenni Vespri Pontificali che avrebbe dovuto officiare l’Arcivescovo di Monreale Mons. Gualtiero Isacchi per l’apertura della porta Santa dello speciale anno giubilare proclamato in occasione del centenario dell’incoronazione della Madonna del Romitello e per il quale è stato pure concesso l’anno mariano. Sabato 27 agosto, data clou delle celebrazioni programmate per l’importante anniversario, migliaia di fedeli hanno partecipato al Solenne Pontificale presieduto da Mons. Isacchi presso l’altare dell’incoronazione allestito, così come avvenne 100 anni fa, in corso Roma. Autorità civili, militari, forze dell’ordine, congregazioni e confraternite religiose, ma soprattutto tanti fedeli arrivati da tutta la diocesi di Monreale e  dagli Stati Uniti d’America, hanno reso omaggio all’immagine miracolosa. Presenti numerosi sindaci della provincia di Palermo e di Trapani, il Presidente del Borgetto Cultural Association di Astoria New York Salvatore Giambrone ed altri esponenti del sodalizio che ha finanziato alcuni eventi del centenario.  

A seguire il venerato quadro della Madonna del Romitello è stato portato a spalla lungo il percorso processionale tra le stradine strette, ripide e tortuose del paese. Il corteo che formato con  in testa tutte le congregazioni e confraternite religiose e i fedeli con le candele accese, è stato guidato dall’Arciprete di Borgetto Gioacchino Capizzi accompagnato dal Superiore dei Padri Passionisti Gregory Moan Tiba che cura il santuario e il museo degli ex voto in cui viene custodita la miracolosa immagine. Dietro i portatori di vara,  il sindaco Luigi Garofalo insieme ad altri amministratori e le forze dell’ordine, seguiti dalla banda musicale Giuseppe Catanzaro e da altri fedeli. Particolarmente toccante il momento in cui dal balcone del palazzo municipale, il sindaco Luigi Garofalo ha letto l’atto di affidamento alla Vergine.

Il corteo  ha poi proseguito il suo percorso fino a raggiungere la Chiesa Madre, dove all’arrivo davanti al luogo di culto, in via del tutto eccezionale vista la ricorrenza, i confrati che portavano a spalla il venerato quadro della Madonna del Romitello, accompagnati dalla Banda Musicale Giuseppe Catanzaro, hanno intonato l’Ave Maria che tradizionalmente viene cantata nella processione del Venerdì Santo durante l’incontro del simulacro della vergine Addolorata con il feretro vitreo in cui giace Gesù.

Il momento emozionante è stato seguito da bellissimi fuochi d’artificio offerti alla Madonna dal Borgetto Cultural Association di Astoria New York.

play-sharp-fill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy