Partinico, scoperta una piantagione di cannabis indica


I Carabinieri della Compagnia di Partinico hanno denunciato un 56enne del luogo, ritenuto responsabile dei reati di coltivazione di sostanze stupefacenti e furto aggravato.

Nel corso di un servizio di controllo del territorio finalizzato al contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, svolto con il supporto aereo del 9° Nucleo Elicotteri Carabinierie di unità del Nucleo Cinofili di Palermo – Villagrazia, è stataindividuata, presso un appezzamento di terreno di proprietà dell’indagato, fuori dal centro abitato, un’estesa piantagione di cannabis indica composta da 1.390 piante e 320 germogli, ben occultata tra le fila di altre tipologie di coltivazioni e irrigatagrazie a un sistema che prelevava acqua dal bacino artificiale del Lago Poma, mediante un allaccio abusivo. 

I militari dell’Arma, nel corso delle operazioni e con la collaborazione di personale tecnico dell’Enel, hanno altresì rilevato un ulteriore allaccio abusivo diretto alla rete elettrica che alimentava l’abitazione e il cui danno economico è in corso di esatta quantificazione. 

Parte della sostanza stupefacente è stata campionata e,successivamente, inviata al Laboratorio di Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale di Palermo per gli esami tecnici. Il restante quantitativo è stato distrutto sul posto su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

È obbligo rilevare che l’odierno indagato è, allo stato, solamente indiziato di delitto, pur gravemente, e che la sua posizione sarà definitivamente vagliata giudizialmente solo dopo la emissione di una sentenza passata in giudicato in ossequio ai principi costituzionali di presunzione di innocenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy