Partinico, interrogazione parlamentare sul ripristino dell’Ospedale Civico – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Partinico, interrogazione parlamentare sul ripristino dell’Ospedale Civico

Il deputato di Forza Italia all’Assemblea Regionale Siciliana, Mario Caputo, componente della Commissione Attività produttive, ha presentato un’interrogazione parlamentare al Presidente della Regione, Nello Musumeci, e all’Assessore al ramo, Ruggero Razza, per chiedere il pieno ripristino del funzionamento ordinario pre covid del presidio ospedaliero Civico di Partinico. L’iniziativa scaturisce da un’esplicita richiesta dei Sindaci del comprensorio che hanno evidenziato la necessità di ripristinare il funzionamento del Presidio anche per i pazienti no covid. Lo scorso anno infatti l’Ospedale di Partinico era stato destinato interamente all’accoglienza dei pazienti Covid. Adesso ha avuto inizio una piccola riconversione della struttura per una parziale ripresa del funzionamento pre covid, ma appare insufficiente a fronte di quasi 200 mila cittadini che risiedono nel comprensorio.

“L’emergenza Covid ha richiesto la massima attenzione – dichiara Caputo – e ha richiesto grandi sforzi da parte di tutti. Adesso è necessario garantire i servizi anche per pazienti no covid, ripensando a ripristinare appieno il funzionamento dell’Ospedale di Partinico. In tale ottica ho condiviso e accolto l’appello dei sindaci del comprensorio che chiedono la piena funzionalità del presidio. E’ chiaro però che occorre un potenziamento della struttura sia per mantenere separate le aree interessate dai pazienti covid da quelle che prevedono degenti no covid al fine di evitare eventuali contagi. E’ evidente che tale ripristino debba prevedere un piano articolato che coinvolga anche il potenziamento e la ristrutturazione dei reparti ordinari e dei servizi territoriali, per assicurare efficienza alle strutture ospedaliere. E’ giusto adesso promuovere iniziative a tutela della salute di tutti i cittadini, cominciando a garantire i servizi ordinari per tutti i soggetti affetti da patologie non legate al Covid”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.