Carini-Partinico, divieti di stazionamento per contenere la diffusione del covid – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Carini-Partinico, divieti di stazionamento per contenere la diffusione del covid

Nuove ordinanze antiassembramento adottate dal sindaco di Carini Giovì Monteleone e dalla  Commissione Straordinaria che guida il comune di Partinico. Il provvedimento firmato dal primo cittadino di Carini riguarda l’assoluto divieto di circolazione, dal 3 al 5 aprile, dalle 8,00 alle 20,00, sul lungomare Cristoforo Colombo,   eccetto per il transito dei veicoli delle persone che risultano residenti lungo la stessa arteria viaria.  L’ordinanza nasce dal decreto legge inerenti le  “misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid 19”. L’obiettivo è quello di evitare assembramenti durante le festività pasquali nelle abitazioni di villeggiatura.  Molto più drastici ed imminenti i provvedimenti disposti dalla Commissione Prefettizia di Partinico che già a partire da oggi e fino al 6 aprile impone il divieto di stazionamento per le persone presso piazza Parini, compreso il perimetro della stessa costituito dalle vie Parini, Nazario Sauro, de Santi e via Principe Umberto. Stesso divieto all’ex arena Lo Baido e nelle vie Venezia, del Pascolo e Baida. Non si potrà stazionare neanche nell’area adiacente il corso dei Mille all’altezza di via Cataldo, in via Mattarella e zone limitrofe, al Borgo Parrini e in via La Franca di fronte la chiesa di San Salvatore. Il divieto è già in vigore è sarà attivo dal lunedì al venerdi dalle 18 alle 22, mentre il sabato, la domenica e i festivi già a partire dalle 5 del mattino.    È comunque fatta salva la possibilità di attraversamento e di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e tutte le altre attività consentite dal D.P.C.M. nonché alle abitazioni private, avendo cura in ogni caso di rispettare il distanziamento interpersonale di almeno un metro e l’utilizzo dei dispositivi  di sicurezza personali con le modalità e condizioni previste dalla normativa vigente, dando inoltre atto che nelle attività consentite,  comprese quelle scolastiche, vanno rigorosamente osservate le prescrizioni contenute nei relativi protocolli di sicurezza. I trasgressori dell’ordinanza rischiano multe che possono variare dalle 400 ai 1000 euro. Intanto, domani,  un’ulteriore attività di screening anticovid si terrà presso la sede della Polizia Municipale sita in via Papa Paolo VI, dalle ore 9.00 alle ore 18.00. La Commissione Straordinaria chiede la partecipazione massiccia dei cittadini per migliorare la  prevenzione del contagio da coronavirus attraverso il monitoraggio continuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.