Astoria – New York, pioggia di solidarietà per la mensa di San Giuseppe della famiglia Di Marco (Video) – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Astoria – New York, pioggia di solidarietà per la mensa di San Giuseppe della famiglia Di Marco (Video)

 San Giuseppe ai tempi del covid. Anche la preghiera si adegua alle restrizioni e alla difficile situazione sanitaria che stiamo vivendo. Così, la famiglia originaria di Borgetto di Leonardo e Josephine Di Marco che, ad Astoria – New York ha allestito una tradizionale  mensa dedicata al patriarca, dal10 marzo celebra l’apposita novena in modalità online, attraverso la piattaforma zoom.   Un momento di preghiera in famiglia che viaggia sul web,  con la recita in casa del Santo Rosario per lo sposo della  Beata Vergine Maria, patrono della Chiesa universale, protettore dei sofferenti, dei malati e dei moribondi, affinchè interceda per la guarigione di Leonardo,  e degli altri 3 bambini che lottano contro il cancro, tutti affetti dalla stessa forma di cancro: Rocco, Lucy e Donald ancora sottoposti ad estenuanti cure chemioterapiche al Memorial Sloan Kettering Cancer Center di New York.

L’altare,  in cui non mancano i fiori freschi donati dalla famiglia di Margherita Brusca che, a nella vicina Flushing gestisce un negozio di piante e fiori,  è stato allestito dallo stesso Leonardo Di Marco.

Da quel momento a casa di Josephine e Leonardo di Marco è arrivato di tutto. Generi alimentari, detersivi, abbigliamento, giochi e offerte in danaro che oltre 200 famiglie che risiedono a New York e dintorni offrono a San Giuseppe per alleviare il carico di sofferenza di ben 4 famiglie coinvolte nella stessa battaglia contro il cancro e provate dalla complessa situazione che un calvario simile comporta, sia emotivamente che economicamente.

Alla famiglia Di Marco sono arrivate anche donazioni dal paese di origine.

Josephine e Leonardo sono persone che sono sempre state molto sensibili e seguendo on line il nostro tg, non appena hanno visto il servizio dedicato al piccolo Giuseppe Arculeo, il bimbo di 2 anni di Terrasini che ha recentemente subito un delicato intervento neurochirurgico ed attualmente sta affrontando una lunga fase di riabilitazione, si sono pure mobilitati da New York per sostenere la sua famiglia.

Per chi volesse ancora contribuire alla mensa di San Giuseppe con donazioni di viveri od altro è ancora in tempo

Il 19 marzo, compatibilmente con le restrizioni anticovid, dopo la partecipazione alla Santa Messa alla Saint Joseph Church di Astoria, a casa Di Marco si terrà il tradizionale pranzo  per poi suddividere in parti uguali tutta la spesa e il denaro raccolto tra le famiglie che hanno fatto voto e chiesto la grazia a San Giuseppe.

Josephine e Leonardo, animati da fede e speranza,continuano a chiedere la stessa grazia al Patriarca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.