Arcidiocesi di Monreale, sabato 3 aprile vaccino anticovid in 14 parrocchie del comprensorio (Video) – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Arcidiocesi di Monreale, sabato 3 aprile vaccino anticovid in 14 parrocchie del comprensorio (Video)

 1.400 Vaccini anti Covid saranno somministrati, sabato 3 aprile, anche nei locali di 14 diverse parrocchie dell’Arcidiocesi di Monreale.

L’Arcivescovo Mons. Michele Pennisi ha accolto l’invito rivoltogli dal Governo Regionale, chiedendo a sua volta ai parroci la disponibilità di aderire all’iniziativa per incrementare la campagna vaccinale anticovid nell’isola e, in questo caso, in provincia di Palermo.

Tra le parrocchie che hanno aderito anche quella di Maria Santissima della Provvidenza di Terrasini   la Chiesa Madre di Carini, la Parrocchia Maria Santissima delle Grazie di VIllagrazia di Carini, la Chiesa Madre di Borgetto, la parrocchia Santa Rosalia di Montelepre, la Parrocchia Beata Pina Suriano di Capaci, la Chiesa Madre di Partinico e la Chiesa Madre di San Cipirello.

 In ogni parrocchia, nella giornata del Sabato Santo, il vaccino verrà somministrato a sole 100 persone del target d’età tra i 69-79 anni.

 Ai rispettivi parroci, sono sopraggiunte nuove indicazioni da parte dell’Assessorato Regionale alla Salute per chiarire diversi aspetti e problematiche inerenti l’appuntamento, specificando che non  si potrà somministrare il  vaccino Pfizer ai soggetti fragili per motivi di gestione dello stesso vaccino.

Pertanto le chiese potranno accogliere solo  persone in buona salute,  senza alcun tipo di attestato di esenzione per patologia. In ogni centro di vaccinazione saranno presenti, oltre ad un infermiere e ad un amministrativo, due medici. Questo faciliterà l’attività vaccinale, che avrà inizio in tutti i centri alle ore 8.00 di sabato 3 aprile 2021 per concludersi alle ore 18.00 circa dello stesso giorno.

Inoltre occorre che ciascun interessato alla vaccinazione porti, compilate in ogni loro parte, le schede sul consenso informato che saranno inviate va mail a chi prenota  così che al momento della vaccinazione rimarrà da fare soltanto il colloquio col medico e la compilazione della scheda anamnestica.

Tutti i parroci delle parrocchie coinvolte si faranno carico di raccogliere le prenotazioni,   inviare all’Assessorato Regionale alla Salute il relativo elenco,  mettere a disposizione i locali: sala di attesa, sala inoculazione, sala per i 15 minuti di permanenza dopo la vaccinazione, ben areati, puliti, arredati, con servizi igienici e con l’ausilio di personale volontario.

 Ogni centro sarà dotato di un kit di pronto intervento in caso di eventuali immediate reazioni al vaccino.

Di tutto questo – sottolinea l’Arciprete di Carini  don Giacomo Sgroi –  noi sacerdoti ci stiamo facendo carico gratuitamente e solo per amore del nostro popolo, nonostante le grandi responsabilità che tale iniziativa comporta. A Carini, l’hub vaccinale verrà allestito nei locali della Chiesa di San Lorenzo che insiste in piazza Mons. Vincenzo Badalamenti accanto all’ex ospedale Santo Spirito. A Villagrazia di Carini, invece Don Angelo Inzirillo ha deciso di utilizzare il saloncino della Chiesa piccola con l’entrata da via Elba. A Terrasini, don Davide Rasa, grazie all’aiuto della Protezione Civile sta continuando a registrare le prenotazioni presso il salone parrocchiale di via dei Mille 103 dalle 16 alle 18 e proseguirà domani dalle  9 alle 12.

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.