Gal Terre Normanne, in restauro edifici storici a Corleone e Piana degli Albanesi

Due progetti del Gal Terre Normanne per finanziare interventi in due edifici storici di Corleone e Piana degli Albanesi.
Il primo, per il quale sono previsti 110 mila euro di fondi europei, prevede il restauro di Palazzo Provenzano, sede del Museo Civico “Pippo Rizzo”. Il finanziamento, ottenuto nell’ambito della sottomisura 7.2 del PSR Sicilia 2014-2020, serviranno alla ristrutturazione dell’immobile dell’Ottocento che si trova in vicolo Valenti. A progettare l’intervento è stata l’Agenzia di Sviluppo del Mezzogiorno, che lo scorso giugno ha sottoscritto una convenzione col Comune di Corleone. Responsabile unico del procedimento è l’architetto Enrico Gulotta dell’Ufficio tecnico comunale. Palazzo Provenzano custodisce reperti archeologici, geologici e paleontologici di varie epoche. Il pezzo più pregiato è il “Miliarium”, che riporta un’epigrafe di Aurelio Cotta Console. “Dopo Palazzo San Ludovico, anche Palazzo Provenzano riceve la giusta attenzione e gli interventi tanto attesi da decenni, sia in termini strutturali che di offerta turistica e culturale – ha sottolineato l’assessore alla Cultura e al Turismo Walter Rà -. Un museo in versione 2.0 da scoprire per i visitatori, ma soprattutto da vivere per i corleonesi ed in particolar modo gli studenti, nel solco di quell’eredità umana e spirituale lasciateci dal caro professore Sebastiano Tusa che tanto bene conosceva Corleone ed il suo territorio”. Il progetto prevede interventi di restauro pittorico delle volte affrescate, del prospetto, la bonifica della copertura di coppi con la sostituzione delle tegole danneggiate, la sistemazione del giardino, nuovi percorsi e il riposizionamento di parte della pavimentazione dissestata di via Valenti. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Nicolò Nicolosi. A Piana degli Albanesi invece nascerà un centro turistico con mostra permanente di oggetti sacri nei locali annessi alla chiesa di San Nicola da Tolentino. Grazie ai 90 mila euro del Programma di sviluppo rurale 2014-2020 della Regione Siciliana verrà allestita anche un’area ristoro. “Gli interventi – spiega il direttore del Gal, Giuseppe Sciarabba – si concentreranno su alcune aule affacciate sul corso Giorgio Kastriota che saranno riconvertite a servizio dei numerosi pellegrini e viandanti che raggiungono Piana degli Albanesi, per offrire loro ristoro e prepararsi un pasto caldo prima di proseguire nel viaggio. Nello stesso tempo, il progetto si presta ad accogliere anche un turismo religioso e culturale”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy