Rifiuti, impianto saturo: sospesa la raccolta dell’organico in diversi comuni

Sospesa al momento la raccolta dell’organico in diversi comuni del comprensorio. La notizia era nell’aria da qualche giorno, ma è arrivata ieri in via ufficiale. 

La Sicilfert, la ditta che gestisce l’impianto di Marsala dove viene conferito l’organico proveniente dalla raccolta differenziata, ha comunicato ai sindaci della zona tramite un messaggio di posta elettronica, che non sarà piu possibile ricevere i rifiuti. La raccolta dunque è stata sospesa in diversi comuni, fra questi a Montelepre, Giardinello, Trappeto, Balestrate.

La comunicazione era invece arrivata già alcuni giorni fa al comune di Alcamo, mentre la città di Carini vive un problema simile da circa un mese. Ovvero da quando l’impianto dove conferiva i rifiuti organici è stato sequestrato e il comune non riesce a trovare altre piattaforme disponibili.

Un problema che se non risolto in tempi brevi potrebbe vanificare parte degli sforzi fatti dai cittadini con la raccolta differenziata e potrebbe costringere i sindaci a conferire la frazione umida in discarica o peggio, ad esportare i rifiuti fuori dalla Sicilia. Con costi aggiuntivi a carico dei comuni e dei cittadini. Questo prevede infatti l’ultima ordinanza firmata dal Presidente della Regione Nello Musumeci che ha imposto di aumentare la quantità di differenziata che – lo ricordiamo- viene conferita in impianti differenti dalle discariche. Anche le discariche sono infatti al collasso e la soluzione trovata dalla Regione è quella di spedire la spazzatura eccedente all’estero. Sono numerosi gli impianti pronti per accogliere la raccolta differenziata, ma sono ancora troppo pochi quelli autorizzati dalla Regione. E così il sistema dei rifiuti è tornato ad incepparsi nuovamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy