Chiuso centro massaggi hot, ogni 10 prestazioni una era gratis (video)

Nel 2014 erano stati denunciati per sfruttamento della prostituzione ed era stato sequestrato il centro “Elegant Massaggi Cinesi” di via d’Amelio a Palermo, adesso la polizia ne ha scoperto un altro sempre gestito dalla stessa coppia di cinesi. Sigilli all’ “Oriente Massaggi” al piano terra di un palazzo di via Rosina Anselmi, nella zona di Corso Calatafimi. Durante l’attività di indagine, attraverso pedinamenti e osservazioni, sono state raccolte prove che dimostrerebbero che all’interno del centro non si facevano solo massaggi. Il tariffario poteva arrivare anche a 100 euro e i clienti affezionati avevano una tessera raccogli punti che consentiva ogni 10 prestazioni di averne una gratis. I “clienti”, arrivavano da tutta la provincia, e venivano a conoscenza del centro grazie ad annunci pubblicitari, con utenze telefoniche ai due coniugi cinesi, pubblicati su siti d’incontri specializzati con tanto di foto di ragazze dai tratti somatici asiatici, in abiti succinti e in pose hot. Il provvedimento è stato emesso dal gip di Palermo. Nel centro oltre ai due coniugi, vivevano anche due figlii di 7 e 11 anni e una giovane cinese costretta a lavorare 12 ore al giorno con la promessa di una paga di mille euro, mai corrisposta. La ragazza avrebbe riferito ai poliziotti di altre due donne che si prostituivano, delle quale però non conoscerebbe il nome, perché non potevano parlare tra di loro, erano obbligate solo a lavorare. Nei locali gli agenti hanno trovato documenti intestati ad italiani e sei cellulari con relative sim card. Sono in corso approfondimenti investigativi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture