Uccise il figlio con un antidepressivo, chiesto il giudizio immediato

Giudizio immediato dinanzi alla Corte di Assise di Trapani per Aminta Guerrero Altamirano, la donna messicana di 33 anni, residente ad Alcamo, accusata di aver ucciso il figlio Lorenz di 5 anni. Il processo comincerà il 25 febbraio. Il giudizio immediato è stato chiesto dal pm Sara Morri. La vicenda risale al 14 luglio scorso. La donna è accusata di omicidio premeditato aggravato. Secondo l’autopsia il bambino morì per avvelenamento, dopo aver ingerito una dose massiccia e letale di “Laroxyl”, ovvero un medicinale antidepressivo che veniva utilizzato dalla madre. La donna ha sempre respinto l’accusa. Due le parti offese individuate dal giudice, ovvero il padre di Lorenz, Enzo Renda, e la nonna paterna della vittima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy