Lavoro nero, controlli nel trapanese: multate diverse ditte

Proseguono senza sosta i controlli dei Carabinieri e dell’ispettarato per contrastare il lavoro nero nel palermitano e nel trapanese. Le verifiche si sono concluse nei giorni scorsi ad Alcamo dove i militari dell’Arma hanno passato al setaccio diverse attività commerciali che riguardano l’edilizia, le officine, le rivendite telefonia, ristoranti.

In particolare ad Alcamo due ditte sono state sospese e sanzionate. Nella prima azienda due persone su quattro non avevano regolare contratto. Nella seconda, tutti i quattro lavoratori presenti erano irregolari.
I commercianti sospesi hanno ottemperato alle prescrizioni ed hanno regolarizzato i dipendenti in nero versando sanzioni per un totale di 9900 €: dovranno inoltre versare i contributi previdenziali e assistenziali obbligatori non corrisposti agli operai, oltre a corrispondere una maxi sanzione di 4000€ per ogni lavoratore scoperto “in nero”.

In tutta la provincia di Trapani nelle prime settimane di novembre sono stati individuati 14 lavoratori in nero, 6 attività imprenditoriali sospese e sanzioni amministrative complessive per oltre 70.000€.
“L’obiettivo dei controlli – spiegano i militari dell’Arma – è quello di garantire i lavoratori e gli imprenditori che invece rispettano le regole. Il fine è anche quello di invogliare i cittadini a recarsi alle stazioni dei carabinieri o direttamente all’Ispettorato del Lavoro per riferire di rapporti di lavoro anomali o situazioni che mettono in pericolo la vita delle persone. Le sanzioni che riguardano il “lavoro nero” – prosegue la nota dell’Arma – costano all’imprenditore di più del lavoratore tutelato a norma di legge.  Le ispezioni disposte dalla Direzione territoriale del Lavoro, d’intesa col Comando Provinciale dei Carabinieri, proseguiranno con impegno sempre maggiore da parte dei militari e degli ispettori civili , al fine di garantire la massima equità in ogni settore merceologico”
Le verifiche in questi giorni stanno riguardando anche la zona del partinicese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy