Montelepre. Incidente mortale, domani i funerali di Maria Di Noto

Non c’è stato nulla da fare per Maria Di Noto, la pensionata monteleprina di 70 anni che ieri è morta in un incidente stradale sulla provinciale che conduce a Partinico.
Il tragico impatto si è verificato ieri pomeriggio, poco prima delle 15, all’imbocco della trazzera Pisciotta, nel territorio di Giardinello. Per cause ancora poco chiare, la Fiat 500 guidata dal fratello, che viaggiava in direzione Montelepre, si è schiantata contro un muro nella parte opposta della carreggiata. Il personale sanitario del 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso della donna, estratta dalle lamiere dai vigili del fuoco, mentre il fratello, che ha sbattuto violentemente la testa, è stato trasportando d’urgenza in ospedale, dove gli è stato riscontrato un grave trauma cranico. La dinamica dell’incidente non è stata ancora chiarita ed è possibile solo parlare di ipotesi. A far sbandare la vettura potrebbe essere stata un’altra automobile che ha tagliato la strada, l’improvviso attraversamento di un animale, o un malore del conducente. Per i rilievi di rito sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili urbani. La notizia dell’incidente in pochi minuti ha fatto il giro del paese suscitando sgomento e incredulità tra la popolazione. I funerali della donna, saranno celebrati domani pomeriggio alle 15,30 in Chiesa Madre a Montelepre.

1 thought on “Montelepre. Incidente mortale, domani i funerali di Maria Di Noto

  1. purtroppo con la signora maria salgono a 50 le vittime della strada monteleprine
    proprio così,anche la signora Di Noto è una vittima della strada! dai primi commenti , oltre a dispiacersi per la scomparsa prematura di una persona , è emerso un pensiero , peraltro ribadito da quasi tutti , come se la morte della signora non dovesse iscriversi come un incidente stradale ma come un risvolto tragico ad un ipotetico malore del conducente e da qui lo schianto . niente di più falso ! purtroppo abbiamo assistito a un classico esempio di INSICUREZZA STRADALE. probabilmente se il sig. Di Noto e sua sorella avrebbero indossato le cinture di sicurezza , forse , non staremmo qui a parlare di un’altra vittima della strada . la Fondazione Palazzolo esprime il proprio cordoglio ed è vicina alla famiglia in questo momento terribile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy