TERRASINI. FESTA DI LI SCHIETTI: L’OPPOSIZIONE CRITICA LA “PASSERELLA POLITICA”

Il gruppo consiliare di Terrasini “Henri d’Aumale”, formato dai consiglieri Antonino Gallina e Franco Cascio, in una nota scrive di avere assistito con sconcerto alla trasformazione della “Festa di li Schetti” in una passerella politica dei rappresentanti istituzionali dell’UDC, benché consapevoli che il sindaco gode dell’appoggio di quel partito sia in giunta che in consiglio comunale. Il “Presidente Onorario” dei festeggiamenti, l’ex consigliere comunale dimissionario Gianfranco Puccio, infatti, durante la gara dell’alzata dell’albero, con particolare enfasi, ha fatto sfilare sul palco il parlamentare europeo Antonello Antinoro e l’assessore provinciale Vito Di Marco che, fino a prova contraria, nessun merito possono vantare circa la riuscita della manifestazione che – evidenziano i consiglieri Gallina e Cascio – ancora una volta, è da accreditare all’impegno profuso dai promotori e dagli organizzatori della festa. Non si comprende quindi il motivo – prosegue la nota – per cui è stata offerta questa “finestra” a uomini politici di un determinato partito che non rappresentano, di certo, l’intera collettività, semmai una parte. Con l’occasione, in merito alle parole pronunciate sul palco dall’ormai consulente del sindaco (“l’on. Antonello Antinoro che ci rappresenta in Europa…”) è bene ricordare a Gianfranco Puccio che, con tutto il rispetto per l’eurodeputato, non tutti i terrasinesi si sentono rappresentati dal suo parlamentare di riferimento e lo dimostrano – conclude la nota sottoscritta dal gruppo consiliare Henry D’Aumale – i consensi ricevuti a Terrasini da altri candidati poi risultati eletti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy