PARTINICO. I NAS SEQUESTRANO UN PANIFICIO

Posti i sigilli ad un panificio di Partinico. I Carabinieri del NAS (Nucleo Antisofisticazioni e Sanità), impegnati in ispezioni del comparto alimentare locale hanno accertato che una panetteria produceva e vendeva prodotti da forno nonostante fosse privo della prescritta autorizzazione e operasse in pessime condizioni igienico-sanitarie. I militari dell’Arma in collaborazione con il personale medico della locale azienda sanitaria, hanno riscontrato dunque gravi carenze igienico sanitarie e strutturali, tali da non garantire la salubrità dei prodotti alimentari commercializzati. Insomma uno dei prodotti per antonomasia della dieta mediterranea, il pane, appunto, veniva preparato in assenza di condizioni igieniche sanitarie idonee previste dalla legge. Il valore della struttura sequestrata è di circa mezzo milione di euro. Il titolare L.S., 53 anni, deteneva inoltre gli alimenti utilizzati per la panificazione in cattivo stato di conservazione ed era pure sprovvisto della dichiarazione di inizio attività.
Il provvedimento di sequestro del panificio, emesso dal gip di Palermo arriva dopo le indagini e la richiesta dei carabinieri del Nas, guidati dal capitano Francesco Geraci, che hanno anche denunciato il titolare dell’attività commerciale. Gli stessi militari nell’ottobre dello scorso anno avevano apposto i sigilli ad un altro panificio di Partinico, in quell’occasione, i carabinieri del NAS avevano riscontrato gravi carenze igienico sanitarie e strutturali, tali da non garantire la salubrità dei prodotti alimentari commercializzati ed avevano denunciato pure il titolare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy