PARTINICO. DUE ATTENTATI INCENDIARI NELLE NOTTI DI SABATO E DOMENICA

Un attentato incendiario ha danneggiato la scorsa notte tre automezzi della ditta di materiali inerti e trasporto calcestruzzi Edil Village srl, sulla strada provinciale tra Partinico e Montelepre, di proprietà di un imprenditore di Partinico, Filippo Arcabascio di 70 anni, ma di fatto gestita dal figlio Alessandro che affitta automezzi per conto terzi. Il fuoco è stato appiccato, poco dopo la mezzanotte, alle cabine di due betoniere Astra, parcheggiate in una area recintata al cilometro 23,500 della provinciale in contrada Albachiara. Ignoti hanno tagliato la rete di recinzione del parcheggio e hanno appiccato il fuoco agli automezzi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Partinico, ma prima del loro arrivo, le fiamme si sono estese anche ad un rimorchio di un fiat iveco, coperto da un telone che ha fatto da esca. I danni ammontano complessivamente a 150 mila euro. I pompieri hanno rinvenuto evidenti tracce di liquido infiammabile utilizzato dagli ignoti malviventi per cospargere le cabine dei mezzi pesanti. Sull’episodio indagano i carabinieri di Partinico che non escludono alcuna pista, anche se intendono privilegiare l’ipotesi dell’attentato incendiario ai fini estorsivi. Nella notte tra sabato e domenica, invece, ignoti hanno dato alle fiamme l’alfa 166 di V.S. 33 anni, disoccupato locale. L’auto era parcheggiata davanti la sua abitazione, in via Carlo Alberto Dalla Chiesa, al civico 6. L’allarme ai vigili del fuoco del locale distaccamento è scattato alle 4,20. Una telefonata anonima ha avvertito i pompieri, che giunti sul posto, sono riusciti in pochi minuti a domare l’incendio che aveva già distrutto l’autovettura. Le fiamme, peraltro, si erano propagate ad un’altra auto in sosta, la fiat punto di un vicino di casa. In questo caso il rogo ha seriamente danneggiato la parte posteriore dell’utilitaria. La matrice dolosa è stata accertata e i carabinieri della compagnia di Partinico indagano a 360 gradi. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy