CARINI. CONSEGNATI I LAVORI DELLA CIRCONVALLAZIONE EST

Consegnati questa mattina i lavori per l’ampliamento del tronco viario di contrada Mortilli nel comune di Carini. Si tratta di un importante opera infrastrutturale, attesa da circa 40 anni. L’importo totale dell’intervento ammonta ad oltre 2 milioni di euro, ad aggiudicarsi l’appalto la ditta Micover s.r.l. con sede a Castronovo di Sicilia. I lavori dureranno per 9 mesi e partiranno già dal 3 maggio prossimo. L’ampliamento della strada comunale che attraversa le contrade Mortilli e Moscala, rappresenta il prolungamento della circonvallazione est, già in parte realizzata, e consentirà il collegamento della strada provinciale 40 che collega Carini a Montelepre e della SP 3, che unisce il paese a Torretta. Tra le opere previste l’estensione dell’arteria dall’incrocio con la via Francesco Cangialosi fino alla circonvallazione all’altezza del ponte canalotto, la demolizione di un fabbricato rurale in via Montagnola nei pressi dell’imbocco delle via Cangialosi e Manganelli, la realizzazione di muri di contenimento, la ricostruzione del ponte sul torrente moscala, ed ancora interventi di urbanizzazione primaria e infine l’abbattimento e il ripristino delle recinzioni e dei relativi passi pedonali e carrabili esistenti lungo tutto il percorso.

INTERVISTA A GAETANO LA FATA
Sindaco di Carini

L’opera infrastrutturale dunque, permetterà ai mezzi pesanti di bypassare il centro abitato, evitando così il ripetersi di gravi episodi che negli anni scorsi hanno pure provocato una vittima. Qualche anno fa, durante la prima legislatura del sindaco La Fata che nel 2001 aveva già avviato l’iter per la realizzazione dell’attesa opera viaria, un anziano perse la vita perché travolto da un camion che a causa di un guasto ai freni iniziò una folle corsa in discesa attraversando le vie Roma e Garibaldi per fermarsi in corso Italia all’altezza della scuola media Salvatore Calderone, di fronte alla quale la vittima era a bordo della sua utilitaria in sosta. Un evento che scosse l’opinione pubblica e indusse il primo cittadino a pretendere un giro di vite contro i trasgressori dell’apposita ordinanza che ha sempre impedito di fatto, ai mezzi pesanti, di attraversare questo tratto di centro abitato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy