MAFIA. CHIESTO AUMENTO CONDANNE AI BOSS LO PICCOLO – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

MAFIA. CHIESTO AUMENTO CONDANNE AI BOSS LO PICCOLO

Il procuratore generale di Palermo, Carmelo Carrara, ha chiesto di aumentare la condanna ai boss Salvatore e Sandro Lo Piccolo nel processo, che si svolge davanti alla prima sezione della corte d’Appello, a diciotto presunti appartenenti al clan di San Lorenzo, accusati a vario titolo di mafia, rapina favoreggiamento ed estorsioni. In primo grado ai due capi di Cosa nostra, padre e figlio, erano stati inflitti rispettivamente 12 e 10 anni, mentre il pg questa mattina ne ha chiesti 16 e 15. Chieste anche le condanne per alcuni degli assolti dal tribunale: sette anni per Andrea Bruno e Giulio Caporrimo, otto anni per Emanuele Cimò e Andrea Marino, sei anni per Andrea Cusimano, tre anni per Giovanni Cusimano, dieci mesi per Edoardo e Carmelo La Mattina e Sergio Messeri. La procura generale ha chiesto, infine, la conferma della sentenza di primo grado per gli altri imputati: Pietro Landolina, condannato a 10 anni di reclusione; Vito Galatolo e Francesco Di Blasi (nove anni e sei mesi); Antonino La Mattina (sette anni e due mesi); Giovanni Buscemi (sei anni e otto mesi); Carmelo Barone (quattro anni e dieci mesi); Giulio Abbate (un anno e sei mesi), Agostino Pirrone (tre mesi, convertiti in un’ammenda di 3.420 euro).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.