PARTINICO IL CONS. PROV. VINCENZO DI TRAPANI CHIEDE INTERVENTI COLLE CESARÒ – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

PARTINICO IL CONS. PROV. VINCENZO DI TRAPANI CHIEDE INTERVENTI COLLE CESARÒ

Il Consigliere Provinciale Vincenzo Di Trapani ha chiesto l’intervento della
Protezione Civile della Provincia per verificare l’attuale grado di pericolo di Colle Cesarò e per comunicare alla Protezione Civile Regionale eventuali provvedimenti da adottare. Lo stesso cosigliere del PDL ha chiesto inoltre un intervento all’Assessorato Regionale Territorio e ambiente e alla soprintenza ai beni ambientali per conosere i
reali motivi dei ritardi circa le opere da realizzare su colle cesarò. In una nota Di Trapani ripercorre le tappe delle varie richieste da lui avanzate al Comune di Partinico, cominciando dal 2007, per ottenere un finanziamento di circa un milione di euro da parte della Regione Siciliana per la messa in sicurezza di Colle Cesarò, visto
il grado di pericolo frane.
Nel 2008 sempre su iniziativa del Consigliere Di Trapani -prosegue il comunicato- il Comune di Partinico fu inserito nel secondo piano strategico nazionale di mitigazione del rischio idrogeologico. Gli interventi finanziati riguardavano oltre che la
sistemazione di aree franose anche la manutenzione del territorio.
A distanza di due anni, e dopo molti solleciti, non si riesce a comprendere
come mai, nonstante i rischi a cui è sottoposta la popolazione, -scrive Di Trapani-
l’Amministrazione Comunale non abbia ancora posto in essere tutti gli atti
necessari ad utilizzare i fondi assegnati per la messa in sicurezza di Colle
Cesarò. “Non possiamo consentire – afferma il Consigliere Di Trapani – di perdere un
finanziamento così importante per la sicurezza dei nostri cittadini. Ci
auguriamo che quei fondi non siano stati impiegati per fare altro. I cittadini
non possono aspettare oltre visto il reale pericolo di frane”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.