SAN CIPIRELLO. ARRESTATO UNO DEI TRE RAPINATORI DELLA BANCA “CREDEM” – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

SAN CIPIRELLO. ARRESTATO UNO DEI TRE RAPINATORI DELLA BANCA “CREDEM”

Arrestato uno dei tre rapinatori che il 23 giugno scorso seminarono il panico alla banca “Credem” di San Cipirello in via Roma. Le manette sono scattate per Rosolino Mirabella, palermitano di 23 anni, mentre Polizia e Carabinieri hanno già identificato gli altri due complici che verranno arrestati. Due rapinatori erano entrati in azione alle 14 e 53 di martedì scorso. Uno di loro indossava una polo blu “Lacoste” ed uno un cappellino con visiera; quest’ultimo ha scavalcato il bancone della cassa e ha puntato al cassiere un taglierino alla gola intimandogli di sbloccare la porta e consegnargli tutti i soldi. A questo punto, ha fatto irruzione in banca un terzo rapinatore a volto coperto con addosso una maglietta con cappuccio a strisce orizzontali nere e gialle.

Mentre il primo rapinatore si preoccupava di radunare e spostare i vari clienti già presenti in banca e quelli che man mano vi facevano ingresso all’interno del corridoio dove è ubicata la cassaforte e dopo averli privati del telefono cellulare, il secondo rimaneva con il cassiere affinché lo stesso agevolasse lo sblocco delle porte ad ogni nuovo ingresso; il terzo, infine, si recava presso la stanza del caveau per controllare che l’altro impiegato effettuasse correttamente le procedure di sblocco delle varie casseforti bancomat e quella principale. Rosolino Mirabella per velocizzare le operazioni non esitava a colpire ripetutamente con dei pugni l’impiegato.

I rapinatori tenevano circa 15/20 persone in ostaggio, tra cui una donna in stato di gravidanza, per circa 50 minuti, tempo necessario per lo sblocco della sola cassaforte bancomat e di altri cassetti temporizzati, considerando che gli impiegati non riuscivano ad aprire quella principale, alla quale è autorizzata il Direttore in quel momento assente.

I tre dopo essersi appropriati di circa 25 mila euro si erano dati alla fuga.

Alla “Credem” sono intervenuti i militari della Stazione Carabinieri di San Cipirello che hanno raccolto le prime descrizioni dei rapinatori ed hanno effettuato i necessari ed immediati accertamenti, tra cui l’estrapolazione dei fotogrammi relativi alle fasi della rapina.

Considerando che i testimoni presenti hanno riconosciuto nei tre rapinatori un accento marcatamente palermitano, i Carabinieri di San Cipirello hanno informarto dell’accaduto gli agenti della Squadra Mobile – Quinta Sezione Investigativa di Palermo, a cui hanno inviato una nota esplicativa della dinamica della rapina corredata dai fotogrammi estrapolati dal sistema di video sorveglianza della banca. I Poliziotti hanno subito riconosciuto Rosolino Mirabella, il rapinatore che per primo aveva fatto irruzione in banca e che indossava una maglia “Lacoste” di colore blu, dato che il 23enne è un abituè delle rapine.

Mirabella è stato fermato in Corso Finocchiaro Aprile a Palermo, notato dagli agenti impegnati nelle ricerche in compagnia di altre due persone. I tre hanno tentato la fuga, ma Rosolino Mirabella è stato bloccato e tratto in arresto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.