AGRICOLTURA. PUBBLICATE GRADUATORIE PER RICONVERSIONE VIGNETI – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

AGRICOLTURA. PUBBLICATE GRADUATORIE PER RICONVERSIONE VIGNETI

Sono 188 i progetti, per un totale di circa duemila ettari, che otterranno i 17,75 milioni di euro di contributi europei, relativi al bando per la ristrutturazione e riconversione dei vigneti. Le graduatorie provvisorie sono già state affisse presso la sede centrale dell’assessorato regionale all’Agricoltura e presso le sedi periferiche dei 9 Ispettorati provinciali. Eventuali ricorsi potranno essere presentati entro il 3 giugno. Il bando era stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale della Regione lo scorso 9 gennaio. Il cosiddetto restyling dei vigneti è stato introdotto da un regolamento comunitario del 1999, per adeguare la qualità della produzione di vino alla domanda del mercato. “Si tratta – spiega l’assessore Giovanni La Via – di una grande opportunità per rendere più competitive sui mercati internazionali le aziende di un comparto, quello vitivinicolo, che contribuisce alla formazione della produzione lorda vendibile regionale in misura pari al 17 per cento, corrispondente ad un valore medio di circa 400 milioni di euro. Quasi sicuramente, riusciremo ad ottenere altri 3,65 milioni di euro che serviranno a fare scorrere ulteriormente le graduatorie, finanziando un’altra cinquantina di progetti per circa 340 ettari”.

Dal 2000 ad oggi, la Sicilia è stata la regione che più di ogni altra ha speso i fondi messi a disposizione dall’Unione europea e, nella maggior parte dei casi, ha impiegato anche le risorse non utilizzate dagli altri. Il numero complessivo dei beneficiari è di 11.320, con 34.204 ettari riconvertiti o ristrutturati, per un importo totale di contributi pari a 235,176 milioni di euro. Trapani, Palermo e Agrigento sono le 3 province alle quali è andato più del 92% dei contributi a disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.