Alcamo, Massimiliano Titone assolto dal reato di truffa

Si è concluso, presso il Tribunale di Trapani, il processo a carico dell’alcamese Massimiliano Titone, accusato di truffa ai danni del Comune di Alcamo nel periodo in cui ha svolto il ruolo di dipendente.

Durante il dibattimento, l’accusa aveva sostenuto che Massimiliano  Titone non si fosse recato a lavoro,  nonostante il suo tesserino risultasse timbrato, chiedendone all’udienza  la condanna alla reclusione di un anno. L’ente locale si era peraltro costituito parte civile nel procedimento.

L’avvocato alcamese Maria Cristina Grillo, difensore di Massimiliano Titone, ha, invece, convinto il giudice dell’innocenza del proprio assistito, il quale è stato assolto perché il fatto non sussiste, quindi, con formula piena.   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.