Alcamo, la polizia marca stretti presunti pusher: un arresto e una denuncia

Grazie al fiuto del cane antidroga “Ulla”, gli uomini del commissariato di polizia di Alcamo hanno messo le manette ai polsi ad un uomo del luogo già conosciuto dalle forze dell’ordine con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Nel materasso della sua camera da letto aveva occultato della marijuana, rinvenuta nel corso di una perquisizione domiciliare che i poliziotti hanno eseguito nella sua abitazione dove è stato rinvenuto anche un bilancino di precisione.

Il poliziotto a quattro zampe di stanza alle unità cinofile della Questura di Palermo, in un altro caso, ha fiutato la presenza di droga in un’altra abitazione, scovandola occultata nel motore dell’acqua, facendo così scattare la denuncia per il presunto responsabile.

Entrambe le perquisizioni disposte a carico di soggetti con precedenti specifici nell’ambito dello spaccio di droga, sono state operate dagli agenti della sezione investigativa  con l’ausilio del cane antidroga messo a disposizione del commissariato di polizia alcamese dalla Questura di Palermo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy