Emergenza rifiuti, via libera al conferimento dell’indifferenziato a Bellolampo fino a gennaio


I comuni della provincia di Palermo, tra cui Carini, Cinisi, Capaci, Terrasini e Trappeto potranno usufruire della discarica di Bellolampo fino al prossimo mese di gennaio per contrastare l’emergenza rifiuti esplosa dopo lo stop degli impianti di Trapani e Siculiana, ma solo se la Regione si impegnerà a consegnare la settima vasca entro il 14 dello stesso mese. Impegno che il sindaco di Palermo Roberto La Galla vuole messo nero su bianco per scongiurare il rischio di saturazione dell’impianto. Solo allora il primo cittadino del capoluogo siciliano firmerà l’ordinanza per autorizzare gli altri comuni a conferire 59 tonnellate di indifferenziato al giorno. 

E’ questo l’accordo raggiunto ieri alla conferenza di servizi che ha avuto luogo al dipartimento regionale acque e rifiuti tra Comune  di Palermo, Rap, Regione e comuni della provincia che, da un paio di settimane, sono rimasti senza una discarica in cui poter conferire.

Gli amministratori del comprensorio speravano di venire autorizzati sino a marzo 2023, mentre l’ordinanza fissera’ la scadenza a gennaio. Solo se la vasca sarà già operativa alla scadenza si potrà’ prolungare il conferimento fino alla data richiesta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy