Alcamo, intossicazioni alla mensa scolastica: comune revoca appalto a ditta

I cibi serviti nelle mense scolastiche di Alcamo erano contaminati. Il Comune ha ricevuto la relazione finale dell’azienda sanitaria provinciale di Trapani ed ha deciso di revocare l’appalto alla ditta, già sospesa dal 19 ottobre scorso, che forniva i  pasti negli istituti sforniti di cucina interna in cui gli alunni effettuano il tempo prolungato.

Gli esiti delle analisi di laboratorio effettuate dall’Asp in seguito ai numerosi casi di intossicazione alimentare che si erano registrati lo scorso mese di ottobre e che avevano portato alla sospensione del servizio, hanno confermato la contaminazione.

Sulla base dei riscontri effettuati sulla qualità del cibo dalle analisi del dipartimento Prevenzione dell’azienda sanitaria è emerso “nesso di causalità relativo al determinarsi dell’episodio tossinfettivo, a seguito di assunzioni di pasti presso la mensa”.

“In questi giorni – dice il sindaco Domenico Surdi– siamo rimasti sempre in contatto con l’Asp per essere informati sull’andamento delle indagini epidemiologiche. Proprio ieri pomeriggio abbiamo appreso dalla relazione finale dell’autorità sanitaria da cui emerge un chiaro nesso di causa tra i malesseri lamentati da alunni e docenti e la consumazione dei pasti nella mensa scolastica”. “A fronte di quanto messo in luce – ha aggiunto  l’assessore ai Servizi scolastici Mario Viviano –  per garantire prioritariamente la salute dei nostri bambini, stiamo avviando le procedure necessarie per la risoluzione del contratto e un tempestivo ripristino del servizio mensa con una nuova ditta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy