Terrasini, cittadinanza onoraria post mortem al partinicese Toti Costanzo (Video)

Verrà conferita domani, nell’aula consiliare di Terrasini, la cittadinanza onoraria post mortem allo storico dirigente partinicese del partito comunista Toti Costanzo.

Un impegno preso dal sindaco Giosuè Maniaci per rendere merito al suo impegno sociale, politico e ambientale non solo per la sua Partinico, ma per tutti i comuni del  comprensorio, Terrasini compreso, a cui Toti Costanzo era particolarmente legato avendovi trascorso gran parte della sua infanzia ed adolescenza.

Passato alla vita eterna per un male incurabile nel dicembre del 2020 all’età di 81 anni, Toti Costanzo era amico fraterno di Faro Lo Piccolo, storico gioielliere ed ex amministratore di Terrasini che si è speso tanto per arrivare a questo atteso giorno.

 Toti Costanzo, nato a Montelepre il 7 febbraio del 1939, si trasferì giovanissimo con la famiglia a Terrasini dove  frequentò le scuole elementari con il maestro Filippo Ventimiglia. E’ stato docente per più di 35 anni.

Trasferitosi a Partinico, nel 1970 venne eletto Consigliere Comunale come indipendente militante del Partito Comunista Italiano; carica che ha ricoperto fino al 1999. Ha avuto anche esperienze amministrative, ricoprendo il ruolo di vicesindaco sia nella giunta dell’allora sindaco Gioacchino Geraci che in quella guidata dal primo ed unico sindaco donna di Partinico Gigia Cannizzo.

Per tanti decenni si è visto fortemente impegnato in battaglie in difesa dell’ambiente, dei disoccupati, degli agricoltori, della parità dei diritti, dando molto peso all’informazione locale al punto di fondare Tele Jato che gestì per un breve periodo.

play-sharp-fill

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy