Capaci, le iniziative organizzate dal comune per il trentennale della strage

In occasione del Trentennale della strage mafiosa in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Antonio Montinaro, Vito Schifani e Rocco Dicillo, il Comune di Capaci propone nelle giornate del 21-22-23 maggio un ricco calendario di manifestazioni ed eventi culturali, sportivi e musicali, introdotti nei giorni scorsi dalle presentazioni dei libri A doppia mandata di Enzo Mignosi e I fratelli Graviano. Stragi di mafia, segreti, complicità di Salvo Palazzolo.

Ad inaugurare le manifestazioni sportive sarà il quadrangolare di arti marziali Lo sport come contrasto alla criminalità organizzata, a cura dell’ASD Akiyama Budo Club “Ju-Jitsu Academy”, prevista per sabato 21 maggio a partire dalle ore 9:00 presso la Villa Comunale. Seguirà nella giornata di domenica 22 maggio la gara podistica Corri per la legalità. 1° Trofeo Podistico Città di Capaci, a cura dell’ASDP Polisportiva Pegaso, con partenza alle ore 9:00 da Piazza Calogero Troia. Gli eventi sportivi si concluderanno nella giornata di lunedì 23 maggio con la competizione pallavolistica Volley S3 – 30° anniversario Strage di Capaci, a cura del Comitato Territoriale FIPAV Palermo, con la collaborazione dell’ASDC Capacense di Capaci e la partecipazione di centinaia di bambini di numerose scuole del comprensorio, con inizio a partire dalle ore 9:00 in Piazza Matrice e Piazza Calogero Troia.

Il calendario prosegue nella serata di sabato, con appuntamento alle ore 21:00 in Piazza Calogero Troia, con lo spettacolo “Siamo Capaci”, ideato da Roy Paci, che vedrà la presenza del rinomato artista siciliano insieme a Carlo Corallo, Corrado Fortuna, Serena Ganci, Roberto Lipari ed Igor Scalisi Palminteri, e con la partecipazione della banda musicale di Capaci, del coro del Convitto Nazionale G. Falcone di Palermo e di Marco di Martino, Paolo Vicari, Gabrio Bevilacqua e Salvat.

Un momento di riflessione è previsto per il pomeriggio di domenica, in occasione dell’incontro-dibattito 30 anni dopo Dalla violenza mafiosa alla riscoperta collettiva della legalità e di una coscienza civile che rifiuta l’odio, resiste e si ribella alla mafia, a cui prenderanno parte il Presidente del Tribunale di Palermo, Dott. Antonio Balsamo, il già Procuratore Nazionale Antimafia, Dott. Federico Cafiero de Raho, il Sostituto Procuratore Direzione Nazionale Antimafia, Dott. Domenico Gozzo, l’Arcivescovo di Monreale, Mons. Michele Pennisi, il Direttore di “Avvenire”, Dott. Marco Tarquinio. A coordinare gli interventi sarà il Caporedattore della Redazione romana di “Avvenire”, Dott. Toni Mira. Il dibattito avrà luogo alle ore 17:00 in Piazza Antonio Cataldo.

Infine, nel pomeriggio di lunedì, alle ore 16:00, un corteo di Sindaci delle città che hanno subito lo sfregio imperituro della violenza mafiosa, insieme a quelli della Città Metropolitana di Palermo, partirà da Piazza Antonio Cataldo in direzione del Giardino della Memoria, dove si terrà un incontro a cura del Comune di Capaci, del Comune di Isola delle Femmine e dell’Associazione Quarto Savona Quindici, che si concluderà alle ore 17:58, orario in cui ebbe luogo l’esplosione, con l’osservanza del minuto di silenzio in ricordo delle vittime.

«Le armi strategiche per battere la mafia sono lo sport, la cultura e la musica, oltre che il buon governo. In occasione del Trentennale abbiamo voluto unire queste arti e ne è venuto fuori un programma ricco e articolato, a cui invitiamo sentitamente giovani e adulti a prendere parte», così ha dichiarato il Sindaco Pietro Puccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy