Cinisi, Rifondazione Comunista: “inaccettabile restituzione di casa Felicia”

 
Il Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea della Sicilia solidarizza pienamente con le ragioni della famiglia Impastato, di Casa Memoria, del Centro Impastato e dell’Associazione Peppino Impastato – Casa Felicia contro la decisione della burocrazia siciliana orientata a restituire ai familiari del boss Tano Badalamenti l’immobile precedentemente confiscato. “Condividiamo con Giovanni e Luisa Impastato l’intenzione di non consegnare le chiavi del bene – scrive Rifondazione Comunista –  Nessuna istituzione può nascondersi dietro cavilli formali per favorire la cancellazione della storia e dell’insegnamento tramandato da Peppino Impastato e dell’omicidio mafioso di cui è riconosciuto responsabile il boss Tano Badalamenti. Saremo anche quest’anno il 9 maggio a Cinisi- conclude la nota-  per proseguire la battaglia contro la mafia e la borghesia mafiosa come ha insegnato Peppino, e per perpetuarne materialmente il ricordo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy