Partinico, si anima il dibattito sul previsto espianto dei ficus di piazza Duomo – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Partinico, si anima il dibattito sul previsto espianto dei ficus di piazza Duomo

Si anima a Partinico il dibattito sul probabile espianto dei quattro ficus di piazza Duomo dove è in corso il cantiere per il restyling del cuore cittadino. L’estirpazione degli arbusti sarebbe necessario per dei lavori complementari che l’Amap dovrebbe eseguire nel sottosuolo, compromesso dalle radici dei ficus. Da qui l’idea del direttore dei Lavori Santino Aiello e del Responsabile Unico del procedimento Gerardo La Franca di rivolgersi alla Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali per chiedergli l’autorizzazione ad estirpare i ficus che andrebbero salvati disponendo l’immediata piantumazione degli stessi all’ex arena Lo Baido. Per dare il nulla osta, l’importante organismo ha richiesto a supporto di tale ipotesi una relazione agronomica che, il comune di Partinico ha già fatto redigere. Secondo l’esperto, la rimozione temporanea in attesa di ultimare i lavori, comprometterebbe la vita dei ficus che – a suo  dire – si salverebbero solo se piantumati immediatamente in altra sede. Secondo I Verdi del Circolo Europa Verde,   la scelta di procedere con l’espianto è non solo superficiale, ma anche irragionevole e priva di qualsivoglia supporto scientifico che sembra essere motivata esclusivamente dal voler intraprendere la strada più breve per definire i lavori di riqualificazione della piazza. “Riqualificare – scrive in una nota – il portavoce regionale Carmelo Sardegna – significa anche avere rispetto dell’ambiente e della natura. Soprattutto se ciò significa anche preservare la storia e l’identità di una intera collettività”.   Per questi motivi questa mattina, tramite PEC, il circolo Europa Verde ha chiesto un incontro urgente alla Commissione straordinaria del Comune di Partinico e alla Soprintendenza dei Beni culturali e ambientali di Palermo affinché si accantoni definitivamente e senza alcun indugio “tale sciagurata soluzione. In caso contrario non esiteremo ad intraprendere, con l’ausilio dei nostri legali, un percorso autonomo di salvaguardia dei quattro storici ficus di Piazza Duomo, al fine di fare emergere eventuali responsabilità ed anche eventuali danni nei confronti della comunità Partinicese”. A fargli eco è il deputato nazionale dello stesso gruppo parlamentare Antonio Lombardo. “Non si  sono valutate seriamente le possibili alternative all’espianto dei Ficus che rivestono un alto valore simbolico e storico per l’intera comunità – scrive Lombardo – proprio nell’ottica di una salvaguardia di questi beni, presenterò in questi giorni un’interrogazione al ministero competente per avere alcune risposte al momento mancanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.