Capaci, perseguitava una minorenne: stalker in manette – Tele Occidente

Tele Occidente

SITO IN MANUTENZIONE

Capaci, perseguitava una minorenne: stalker in manette

I Carabinieri della stazione di Capaci hanno messo le manette ai polsi di un 44enne, originario di Palermo, accusato di atti persecutori aggravati nei confronti di una 16enne del luogo.
La minore, dopo essere stata importunata dall’uomo con pedinamenti e molestie, ha deciso di rivolgersi alle forze dell’ordine che, data la particolare gravità della situazione, ha subito attivato la procedura del “Codice Rosso” prevista nei casi di violenza di genere.
Le indagini dirette dalla Procura della Repubblica di Palermo e svolte dai Carabinieri della locale stazione, hanno consentito di riscontrare la vicenda ed ottenere dal Gip del Tribunale la misura cautelare degli arresti domiciliari per l’indagato.
“Lo sapevamo già, ma ne abbiamo ogni giorno ulteriore conferma: nessuna comunità può dirsi immune dalla violenza di genere”. E’ la reazione del sindaco di Capaci, Pietro Puccio dopo avere appreso “con profondo dolore e rammarico della notizia di una nostra giovanissima concittadina, una ragazza minorenne, che dopo aver subìto continui pedinamenti e molestie, ha coraggiosamente denunciato il suo stalker che oggi si trova ai domiciliari A nome di tutta la nostra comunità – prosegue il sindaco di Capaci –  mi sento di esprimere solidarietà per la famiglia e per la nostra giovane Donna, il cui coraggio dev’essere da esempio per tutte le donne che possono ritrovarsi in una simile situazione di profondo disagio. La violenza va denunciata sempre. Ci auguriamo che la giustizia continui a fare il suo corso – conclude Pietro Puccio – a tutela della ragazza e ci complimentiamo, intanto, con i nostri carabinieri di Capaci per l’ottimo lavoro svolto.
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.