Terrasini, il sindaco ringrazia autorità e cittadini impegnati su più fronti nella tragedia della “Nuova Iside”

“Negli ultimi giorni abbiamo continuato a chiedere l’impegno delle istituzioni ai più alti livelli regionali e nazionali sulla vicenda della motopesca NuovaIside e sulle ricerche dei dispersi che proseguono incessantemente”. A dichiararlo è il sindaco di Terrasini, Giosuè Maniaci che desidera pubblicamente ringraziare “l’on. CarmeloMiceli e il Sen. SalvatoreMargiotta, Sottosegretario al Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, nonché l’Ammiraglio Pettorino, Comandante della Guardia Costiera, che mi hanno rassicurato che le attività di ricerca del giovane Vito Lo Iacono non si interromperanno neppure nei prossimi giorni.

Il primo cittadino di Terrasini ringrazia anche l’Ammiraglio Isidori, vertice della Guardia costiera siciliana, e tutti i componenti della Guardia costiera locale che hanno dimostrato in questa vicenda ancora una volta professionalità e umanità.

“Un sentito ringraziamento – prosegue Maniaci – anche all’ AeronauticaMilitare che, grazie ai determinanti coordinamenti svolti nelle primissime fasi dell’emergenza da un affezionato concittadino, ha permesso di poter assicurare una costante ricerca dal cielo, unendosi nello sforzo alla componente aerea della Capitaneria di Porto, soprattutto nelle prime ore dell’emergenza, e per tutta la giornata successiva, dove le ricerche si sono protratte sino a tarda notte, nonostante le condizioni meteo marginali in zona. Il nostro concittadino, il Ten. Col. Pilota DarioSinatra – continua il sindaco di Terrasini – ha una lunga e consolidata esperienza nel campo del Soccorso Aereo, e adesso svolge il ruolo di Capo Ufficio Operazioni del Comando Intermedio dell’Aeronautica Militare”.

Infine, il sindaco Maniaci ringrazia tutti i terrasinesi, anche quelli sparsi nel mondo ed in particolare quelli che risiedono in America, impegnati nelle ultime ore in una vera gara di solidarietà e di raccolta fondi per la delicata situazione familiare del compianto Giuseppe Lo Iacono. Il crowdfunding adesso è stato riaperto per raccogliere fondi anche per la famiglia di Matteo e Vito Lo Iacono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy