Corleone, una panchina rossa e un centro d’ascolto per donne vittime di violenza

  Anche Corleone dice “no” alla violenza sulle donne. In occasione della giornata mondiale, stamani è stata inaugurata in piazza Garibaldi una panchina rossa, simbolo della lotta ai comportamenti violenti subiti ogni giorno dalle donne in ogni angolo del pianeta. Ma non c’è solo la panchina. C’è anche un’azione reale che si concretizzerà in breve tempo: l’apertura di un centro di ascolto per le vittime. Un team di donne a disposizione delle donne. La mozione per la panchina rossa era stata presentata in Consiglio comunale dal gruppo Diventerà bellissima, ma all’inaugurazione di oggi hanno partecipato esponenti sia di maggioranza che di opposizione: tutti uniti contro la violenza indossando qualcosa di rosso.   Al momento l’équipe dello sportello è formata da avvocato, psicologa e criminologa. Sono Marilisa Badami, Delia Raimondi e Veronica Castro. Presto però si aggiungeranno altre figure professionali che possono supportare una donna che ha subito violenza, come il medico e l’assistente sociale. Lo scopo è quello di fornire consulenza in forma assolutamente anonima e protetta. L’attività di ascolto e supporto sarà aperta a chiunque ne abbia necessità non solo a Corleone, ma anche nell’hinterland. E non è escluso che possano accedervi anche gli uomini vittime di stalking o violenze perché, contrariamente a ciò che si potrebbe pensare, il problema va oltre le differenze di genere.  “Non posso non esprimere la mia piena adesione a questo incontro aperto al pubblico e alla cittadinanza – dice il sindaco Nicolò Nicolosi -. E’ un gesto dovuto perché è un problema che esiste. Un grazie particolare va alle professioniste che apriranno lo sportello anti violenza e che si stanno spendendo nobilmente. Sono felice che tutto ciò stia avvenendo a Corleone, che ancora troppo spesso viene trascurata. Queste iniziative sono il faro che può illuminare il nostro percorso e simboleggiano una Corleone che guarda avanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy