Partinico, in arrivo ispettore regionale sul caso “Gettonopoli”

Arriva un ispettore regionale al Comune di Partinico, per approfondire il caso “Gettonopoli”. Si tratta del funzionario Giuseppe Petralia, a cui gli uffici, a giorni, dovranno consegnare,  insieme al segretario generale dell’ente locale Lucio Guarino,  una relazione sulle verifiche effettuate sull’attività consiliare. L’ispettore inviato dalla Regione è stato richiesto dal Commissario Straordinario Rosario Arena che ha scoperto il caso.  E’ stato lui, infatti, ad accorgersi dei gettoni di presenza erogati indebitamente ai Consiglieri Comunali, anche quando le sedute d’aula e di commissione andavano deserte, in barba ad una legge regionale del dicembre 2008 mai recepita dall’ente locale. Sino ad oggi gli uffici del Comune hanno elaborato calcoli sulle indennità non dovute e liquidate lo stesso, per un totale di 1.850 gettoni di presenza, pari a circa 55 mila euro,  dal 2015 ai giorni nostri. Gli accertamenti sono stati effettuati dagli uffici del Settore Affari generali diretto da Maria Pia Motisi e l’importo quantificato sarebbe destinato a salire, considerata la volontà manifestata dal Commissario Arena, di andare a ritroso  sino al 2009,  poiché a suo avviso in questi casi non si potrebbe ricorrere alla prescrizione quinquennale.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy