Partinico, asilo nido ancora chiuso, protesta la Cgil

La riapertura dell’asilo nido comunale di Partinico era attesa per il primo ottobre. Ma ad oggi, l’importante servizio non è ancora stato riavviato, con il disappunto espresso dalla segreteria Provinciale della   CGIL Funzione Pubblica e dalla locale Camera del Lavoro.  “Per il secondo anno consecutivo – scrive il sindacato in una nota –  un servizio essenziale per l’infanzia non viene fornito, con ricadute gravi nella organizzazione della vita sociale delle famiglie con bambini in età di asilo nido, e  una emergenza occupazionale per le diciotto  lavoratrici  che da oltre 20 anni  svolgono questo lavoro. Ci dispiace ancora una volta costatare  – prosegue la Cgil – che il servizio asilo nido  non viene fornito, nonostante  le assicurazioni che il Commissario straordinario Rosario Arena aveva dato nel corso degli incontri sindacali degli scorsi 27 agorsto e 24 settembre”.  Pur essendo consapevoli che il comune di Partinico sia in dissesto finanziario, alla Cgil risulta incomprensibile il fatto che nonostante vi sia disponibile un finanziamento della Regione di 150.000 euro, già dal novembre dello scorso anno,  a tutt’oggi il servizio continui a non venire fornito. Nella nota il sindacato fa appello al Commissario Straordinario ed al Consiglio Comunale  di intervenire con gli strumenti e i poteri di cui dispongono per assicurare  al più presto possibile il riavvio del servizio, riservandosi di  prendere iniziative pubbliche per  informare la cittadinanza sulla situazione dell’asilo nido pubblico di Partinico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy