Carini, dolore e lacrime per l’ultimo saluto a Salvo Spinosa nel giorno del suo compleanno (Video)

Dolore, un immenso dolore traspariva negli occhi di quanti, ieri pomeriggio, hanno dato, nel giorno del suo ventesimo compleanno,  l’ultimo saluto a Salvo Spinosa, il ragazzo che domenica scorsa ha perso la vita in un fatale incidente stradale lungo la via Cristoforo Colombo, nei pressi dell’ingresso del Bio Parco.

Villagrazia di Carini si è stretta attorno al suo feretro bianco e alla famiglia del giovane, figlio di un appuntato dei carabinieri che presta servizio all’aeroporto Falcone e Borsellino.

La sua bara è stata portata dall’abitazione della famiglia, fino alla chiesa Maria Santissima delle Grazie, a spalla, dai suoi amici. Tutti indossavano una t-shirt bianca con l’immagine di Salvo stampata sul petto.

Il parroco, Don Antonio Caruso, ha celebrato i funerali alla presenza della massime autorità militari  presenti in Sicilia, sia dell’Arma dei Carabinieri che delle altre forze dell’ordine.

Presente anche il sindaco di Carini, Giovì Monteleone, i vertici della Gesap, Fabio Giambrone, Giuseppe Mistretta e Giuseppe Todaro.

In prima fila, in chiesa, la sorella, la madre e il papà del giovane, Maria Luisa, Anna e Filippo Spinosa, ma anche la sua ragazza, Cetty, con le loro lacrime inconsolabili davanti al feretro su cui gli amici hanno riposto un lenzuolo con un collage di foto che ritraevano i momenti più felici trascorsi da Salvo in loro compagnia, della sua famiglia e della sua fidanzata. Accanto alla bara bianca anche due palloncini blu con il numero 20; ieri, infatti, Salvo avrebbe dovuto spegnere le candeline per il suo ventesimo compleanno.

Tutti provati, i presenti,  per la grave perdita di un giovane universitario con tanti progetti, con la prospettiva imminente di un lavoro, con una vita davanti ancora da scoprire ma, tragicamente spezzata sull’asfalto.

Una tragedia che ha sconvolto l’intero paese. Oltre a Don Antonio Caruso, anche il Cappellano Militare della Legione Carabinieri Sicilia Don Salvatore Falzone, ha rivolto parole di conforto ai genitori di Salvo.

Al termine della celebrazione funebre, gli amici di Salvo,  hanno rimesso  sulle spalle il suo feretro che  fuori dalla Chiesa,  è stato elevato con le braccia verso l’alto.

Tanti palloncini bianchi, con messaggi di auguri per il suo compleanno, sono stati lasciati volare verso il cielo;  diversi applausi, hanno spezzato il silenzio durante il suo ultimo viaggio verso la Casa del Signore, che è stato  accompagnato da uno striscione con una frase di una delle canzoni preferite di Salvo Spinosa : “E’ per te” di Eros Ramazzotti, sulle cui note vogliamo ricordarlo così…

GUARDA IL VIDEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture