“Montelepre esempio di accoglienza per tutta l’Europa”. L’ambasciatrice Bosniaca incontra istituzioni e famiglie

“Da Montelepre oggi parte un messaggio importante per l’Europa che si chiude contro l’accoglienza”. Lo ha dichiarato l’arcivescovo Michele Pennisi in occasione della visita a Montelepre dell’ambasciatrice della Bosnia Erzegovina presso la Santa Sede, Slavica KARAČIĆ che sabato scorso ha incontrato nella Parrocchia Santa Rosalia, le istutuzioni locali e le famiglie dei 21 bambini bosniaci, fra i sei e i quindici anni, ospitati in queste settimane nel circondario.

Un momento di fratellanza per confermare l’impegno del paese alla solidarietà, al quale ha partecipato anche Giuseppe Castellano dell’Associazione Lama che si occupa dell’accoglienza dei bambini della Ex Jugoslavia. L’ambasciatrice, dopo essere stata accolta in municipio e accompagnata con la banda musicale Amadades fino alla Parrocchia, ha poi assistito al “Concerto della Pace” del coro polifonico diretto dal professore Maurizio Pizzurro. Per l’occasione, nel salone parrocchiale è stata pure allestita una mostra sull’emigrazione curata dal Prof. Pino Dicevi.

aiello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture