Terrasini. Convalidato il sequestro del depuratore comunale (intervista)

Il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Palermo Daniela Cardamone, ha convalidato il sequestro preventivo dell’impianto di pre-trattamento dei reflui urbani del Comune di Terrasini, eseguito la scorsa settimana dagli uomini della locale Guardia Costiera. Tra i reati contestati il gettito pericoloso di cose e il detuparmento di bellezze naturali. Il sequestro è stato disposto dopo un’intensa attività di indagine iniziata nel 2013 dalla Guardia Costiera e coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Palermo, Battaglia, che ha portato alla verifica di una serie di inadempienze ed omissioni operate dai gestori dell’impianto, che si trova sul lungomare Peppino Impastato. Nei prossimi giorni il provvedimento verrà notificato a chi di competenza e ci sarebbero degli iscritti nel registro degli indagati.

aiello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture