Castellammare del Golfo. Confiscato il complesso turistico “Grotticelli” (video)

Beni per oltre 46 milioni di euro sono stati confiscati ad Antonino Palmeri, 66 anni, imprenditore originario di Castellammare del Golfo, condannato nel 2001 per associazione di stampo mafioso e danneggiamento aggravato dal metodo mafioso e già sottoposto alla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza per 3 anni e mezzo.

In esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Trapani – Sezione Misure di Prevenzione, la Guardia di Finanza di Palermo ha confiscato il complesso turistico “Grotticelli” di Scopello, composto da 12 appartamenti a schiera, piscina, terrazze a dislivelli, parcheggi e spazi comuni per l’intrattenimento ed il bar. La struttura è in attività essendo stata affidata in gestione per valorizzare nel rispetto della legalità –si legge nel comunicato delle Fiamme Gialle-, una risorsa del territorio e per offrire nuove possibilità di lavoro ai giovani della zona.

Confiscate pure la “Produzioni del Golfo Srl”, due ditte individuali e disponibilità finanziarie (depositi a risparmio e conti correnti).

Parallelamente, è stato eseguito, sempre nei confronti di Antonino Palmeri, un sequestro di terreni del valore complessivo di 750.000 euro, adiacenti al complesso turistico di Scopello.

Secondo l’accusa Palmeri aveva trasferito la titolarità dei beni ai figli ma continuava di fatto a gestirli, effettuando anche investimenti per importi cospicui, che i figli non avrebbero potuto eseguire a causa delle limitate disponibilità di reddito.

GUARDA IL VIDEO DELLA GUARDIA DI FINANZA

play-sharp-fill

aiello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy