Oggi Consiglio Comunale richiesto dalle opposizioni sulle problematiche scolastiche

Una seduta straordinaria del Consiglio Comunale di Capaci per affrontare le problematiche scolastiche del territorio. E’ stata convocata per oggi, su richiesta dei consiglieri comunali di opposizione Michele Guastella, Maria Rosa Lo Bello, Antonio Vassallo, Erasmo Vassallo e Giovanni Cuneo, i quali in una nota scrivono di non ritenere più accettabile lo scarso interesse della Giunta Napoli, sulle condizioni degradanti in cui versano gli istituti scolastici presenti in paese, sull’assenza di servizi come la mensa scolastica o l’erogazione a goccia del servizio di assistenza di base e specialistica, nonché sul trasporto dei disabili. Il loro obiettivo è quello di scuotere ulteriormente le coscienze di chi ha la responsabilità di amministrare la cosa pubblica.
I firmatari del documento affermano che, ad un anno esatto da un’analoga seduta consiliare svoltasi sulle stesse tematiche, nulla sia cambiato, ad eccezione di un maggiore decadimento strutturale degli edifici che purtroppo si continua a registrare.
Oggi, così come l’anno scorso, si parlerà di infiltrazioni di acqua che interessano l’Istituto Comprensivo Biagio Siciliano; problema che continua a compromettere, discapito degli alunni, la fruizione di alcuni laboratori. A ciò si aggiunge la mancata raccolta puntuale dei rifiuti, che sostano nell’atrio dei plessi scolastici anche per una settimana, con il conseguente degrado igienico-sanitario dell’ambiente circostante. Nella direzione didattica Alcide De Gasperi, gli infissi sono ormai pericolanti. Niente mensa scolastica per le sezioni a tempo normale della scuola dell’infanzia e della sezione a tempo prolungato della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Biagio Siciliano. L’erogazione del servizio di trasporto per i disabili viene garantito solo per circa 2 mesi all’anno e quello di assistenza di base e specialistico solo 1 mese. Nel corso della seduta consiliare in programma oggi alle 18, l’opposizione ribadirà che il diritto allo studio è uno dei diritti fondamentali ed inalienabili della persona, sancito dalla Dichiarazione universale dei diritti umani dell’ONU, ma purtroppo scarsamente recepito dalle forze politiche di maggioranza di questo paese, in particolar modo dagli amministratori, con il sindaco Sebastiano Napoli in testa, che da più di un anno fanno orecchie da mercante, o per meglio dire, fanno promesse da marinaio, alle continue richieste di intervento da parte dei dirigenti scolastici. Più volte – prosegue la nota – nelle sedute consiliari si è chiesto di intervenire in merito alle problematiche accennate, ma l’unica risposta ottenuta è stata il nulla. I Consiglieri Comunali Michele Guastella, Maria Rosa Lo Bello, Antonio Vassallo, Erasmo Vassallo e Giovanni Cuneo vogliono che gli alunni, che frequentano le scuole di Capaci, possano studiare in ambienti salubri ed accoglienti, fruendo anche dei laboratori per affinare ed approfondire la loro conoscenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy