Condanna e interdizione per tre poliziotti

Tre poliziotti del commissario di polizia di Alcamo Martino Suriano, Pietro La Barbera e Giuseppe Presti sono stati condannati dal tribunale collegiale di Trapani rispettivamente, a 2 anni e 2 mesi, 2 anni ed un anno di reclusione.

Per tutti il collegio giudicante ha dichiarato l’interdizione dai pubblici uffici, ma per La Barbera e Presti ha disposto la sospensione della pena, mentre ha assolto Suriano da una delle accuse «perché il fatto non sussiste» e Presti per un’altra «per non avere commesso il fatto».

Originariamente Suriano era accusato di rivelazione e utilizzazione di segreto d’ufficio e corruzione in atti giudiziari, gli altri due di falsità ideologica e abuso d’ufficio.

Secondo quell’accusa Suriano, il 4 ottobre del 2011, avrebbe comunicato al gestore di una sala giochi e centro scommesse, che nel pomeriggio alcuni suoi colleghi avrebbero eseguito un controllo amministrativo nel locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy