Montelepre. Tarsu 2008, la posizione di Libero Consesso Civico, Cgil e Cisl

“Il Comitato non ha mai confuso o esasperato alcun cittadino.” Replica così il Libero Consesso Civico di Montelepre al locale responsabile di Federconsumatori Pino Polizzi che ieri alla nostra emittente aveva dichiarato di non condividere la posizione del Libero Consesso Civico.

Diventa dunque un botta e risposta la questione della Tarsu 2008 a Montelepre. Federconsumatori aveva criticato l’abolizione del condono,
che ha causato l’addebito di interessi e sanzioni, oltre all’importo da pagare. Secondo l’associazione guidata da Pino Polizzi bisogna invece esaminare ogni singolo caso e valutare eventuali errori.

Il Libero Consesso Civico in un documento a firma anche di Cgil e Cisl, ribadisce ancora una volta la propria posizione. Confermato il sit-in di protesta che si terrà lunedì alle 16,30 davanti il municipio. Nel corso della manifestazione una delegazione del comitato chiederà di incontrare il commissario Antonino Oddo sottoponendogli un documento in cui si specificano le richieste.

Per il Libero Consesso Civico, Cgil e Cisl, i cittadini che hanno aderito al condono, non devono pagare interessi e sanzioni. Chi è proprietario di garage deve essere esentato dal pagamento della tarsu dal 2005 al 2012, perchè il nuovo regolamento comunale è entrato in vigore solo nel 2013. Inoltre secondo i firmatari del documento, la tariffa di due euro a metro quadro “è arbitraria, iniqua e spropositata”. La proposta è invece quella di applicare la tassazione sui garage solo da quest’anno in poi, nella misura del 50% della loro superficie catastale ed al 30% – 50% della tariffa prevista per le civile abitazioni.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy