Bellolampo. La bonifica delle vasche della discarica non spetta alla Rap

La bonifica delle vasche ormai sature della discarica di Bellolampo non spetta alla Rap, la nuova società che si occupa del ciclo dei rifiuti, ma all’ufficio del commissario straordinario che in questi mesi ha gestito il risanamento dell’impianto dopo le inchieste e i sequestri. È quanto hanno stabilito i giudici del Tar che hanno accolto la richiesta di sospensiva presentata dalla Rap, contro la Provincia di Palermo che aveva presentato una serie di prescrizioni alla società sulla bonifica e cura delle vasche della discarica ormai sature. Secondo i giudici del Tar di Palermo tutte prescrizioni, che alla luce del commissariamento della discarica non sono di competenza della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy