Partinico. Scioperano i giudici di pace

La scadenza del mandato di tutti i giudici di pace in servizio nei prossimi mesi e la concomitante revisione della geografia giudiziaria con la eliminazione di molti uffici pone, senza la previsione della permanenza stabile in servizio dei giudici di pace, gravissimi ed immediati problemi sulla funzionalità ed efficienza degli Uffici del Giudice di Pace, a serio rischio di paralisi.Per queste ragioni la organizzazioni rappresentative della categoria hanno proclamato lo sciopero nazionale dei giudici di pace che si concluderà il prossimo 6 dicembre. La protesta è cominciata già da lunedì scorso ed hanno aderito pure i giudici di pace della sezione distaccata del Tribunale di Partinico Isabella Cudia e Salvatore Pintacuda. Quindi fino a venerdì prossimo non verranno celebrate le udienze civili e penali, ma gli uffici sono aperti. “Da anni afferma il giudice Isabella Cudia, aspettiamo la riforma della giustizia ma i vari governi che si sono succeduti nel tempo non hanno mai provveduto al miglioramento del sistema”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy