PROVINCIA PALERMO. IN AULA IL BILANCIO 2010

“Il bilancio di previsione del 2010 della Provincia di Palermo è connotato da due elementi di criticità : le minori entrate, quelle tributarie e i trasferimenti di Stato e Regione, e i limiti stringenti del patto di stabilità. Due fattori che comunque non ci hanno impedito di predisporre un documento finanziario con azioni qualificanti per lo sviluppo del territorio contenendo, nel limite del possibile, i costi di struttura”. Con la dettagliata relazione dell’assessore al bilancio Carola Vincenti è iniziato a Sala Martorana l’esame della delibera di bilancio che prevede 128.615.073 di euro per le spese correnti e 121.198.030 di euro per quelle in conto capitale e dunque sul versante degli investimenti. Tra le spese correnti i settori che impegneranno maggiori risorse sono Amministrazione e Pubblica istruzione (oltre 49 milioni di euro ciascuno), Gestione del territorio (9.353.022 di euro), Turismo e Sport (4.465.566 di euro), Servizi sociali (4.271.386 di euro), così come per la Tutela ambientale (4.812.126 di euro). Più di 3 milioni di euro ciascuno infine per Cultura ( 3.078.068) e Sviluppo economico (3.626.383 di euro). Dopo l’esposizione dell’assessore Vincenti – che ha dato anche notizia dell’approvazione da parte della Giunta del Consuntivo 2009 – i consiglieri Silvio Moncada e Gaetano Lapunzina (Pd), Luisa La Colla (Idv), Antonio Marotta (Rifondazione comunista) hanno chiesto chiarimenti su alcuni punti dell’atto deliberativo relativi al personale, ai debiti fuori bilancio, ai mutui, ai trasferimenti da parte dello Stato e della Regione, ai tagli su alcune spese. Le prime risposte sono state fornite dall’assessore Vincenti, dal Ragionieri Generale Massimo Bonomo e dal Collegio dei Revisori dei Conti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy