EMERGENZA RIFIUTI. LA PROPOSTA DI UN CARINESE: SPAZZATURA COME FONTE DI ENERGIA

I rifiuti come fonte di energia. Non una piaga per i comuni, ma una risorsa che possa far risollevare l’economia del territorio. E’ questo il progetto di un imprenditore carinese, Antonio Padalino, 36 anni, fondatore di AP Energy, un’azienda che si occupa di energie rinnovabili. L’unica soluzione all’emergenza rifiuti, per il carinese che ha viaggiato per lavoro in lungo e in largo il mondo, è l’installazione in tutti i comuni, degli impianti di biomasse, che rientrano tra le fonti rinnovabili, in quanto la Co2 emessa per la produzione di energia non rappresenta un incremento dell’anidride carbonica presente nell’ambiente, ma è la medesima che le piante hanno prima assorbito per svilupparsi e che alla morte di esse tornerebbe nell’atmosfera attraverso i normali processi degradativi della sostanza organica. In Sicilia, l’unico progetto simile in fase di realizzazione è ad Enna. Una centrale di questo genere garantisce, attraverso l’uso dei rifiuti differenziati , energia economica alle imprese e ai civili. Antonio Padalino, lancia un appello a tutti gli enti locali e agli investitori che credono in questo progetto. “E’ l’unico modo – dice – per fermare la grave situazione di questi mesi”

INTERVISTA NEL TG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy