CORTE DEI CONTI SOSPENDE RISARCIMENTO A BRUNO CONTRADA

E’ stata temporaneamente sospesa, dalla Corte dei conti di Palermo, la richiesta di 150 mila euro di risarcimento all’ex dirigente generale della polizia di Stato Bruno Contrada per danni all’immagine dello Stato, in seguito alla sua condanna a 10 anni di reclusione per concorso esterno all’associazione mafiosa.

La decisione fa seguito al deposito, ancora pendente davanti alla Corte costituzionale, sulla legittimita’ della configurazione del reato di concorso esterno all’associazione mafiosa.

La richiesta di sospensione subjudice e’ stata avanzata dai legali di Contrada, Giuseppe Lipera e Grazia Coco del foro di Catania, e condivisa dalla Procura generale. Il procedimento e’ stato sospeso in attesa delle determinazioni della Corte costituzionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy