CAPACI. IL SINDACO AZZERA LE DELEGHE AGLI ASSESSORI

Il sindaco di Capaci, Benedetto Salvino con delibera sindacale ha azzerato ieri le deleghe ai componenti della sua giunta. Si tratta di una decisione che scaturisce dai malumori che da qualche tempo regnano in seno alla maggioranza consiliare che sostiene il primo cittadino e che ha avanzato la richiesta di una verifica politica. La squadra di governo però non cambia; infatti Salvino ha deciso di mantenere gli assessori in carica e cambierà solo il loro compito. L’unica delega che non è stata azzerata è quella di vicesindaco, ricoperta da Bernie Occhipinti. Dunque mantengono l’incarico, oltre ad Occhipinti, anche Pietro Puccio, Paolo D’Agostino, Gimmy Billante, Franco Raveduto e Giovanni Margarini. “Questa scelta –afferma il vicesindaco- è doverosa per il rilancio amministrativo di Capaci”. La ridistribuzione delle deleghe è prevista già per la prossima settimana. Per il movimento politico “La Prospettiva” di cui fanno parte i consiglieri comunali Salvo Puccio ed Antonio Vassallo “l’azzeramento delle deleghe –affermano- è comunque un ammissione da parte del sindaco Salvino, anche se dopo due anni di governo, che l’attività amministrativa non andava poi così bene. Ascolteremo –continuano Puccio e Vassallo- le motivazioni che hanno portato all’azzeramento dei compiti. Ci auguriamo –concludono i consiglieri della Prospettiva- che la ridistribuzione delle deleghe sia fatta tenendo conto delle competenze dei singoli assessori e non attraverso le solite logiche di partito”. Intanto in giornata, si riunirà il consiglio comunale e tra i punti all’ordine del giorno, c’è proprio una mozione per l’azzeramento ma di tutta la giunta presentata dall’opposizione consiliare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Hide picture Privacy Policy